Buoni propositi per il 2017. Si si… 31 Dicembre 2016 – Posted in: Dieta, il Blog

Da gennaio inizio la dieta, mi iscrivo in palestra, cerco di essere più gentile con il mio capo…
Da quanti anni hai gli stessi buoni propositi?
Da quanti anni li mandi a quel paese nell’arco dell’epifania, del matrimonio di tuo cugino o della primavera?

E allora cosa serve per mantenerli?

#1 Non chiamarli propositi. Chiamali “Mario”.
Proprio come per la dieta, basta la parola perchè i tuoi neuroni  associno “proposito” a “fallimento”.
Quindi cambiagli nome, e fallo anche con la dieta.
Chiamalo con un nome che ti motivi e che ti piaccia come “prossimi successi del 2017” o “obiettivi del 2017”, o che comunque ti sia simpatico, tipo “Mario”.

“Per questo 2017 voglio rispettare Mario”, sei già di più una brava persona rispetto all’anno scorso.

#2 Dichiarali a uno stronzo.
Prendi l’amico più sarcastico, cinico e puntiglioso che hai e dichiaragli i tuoi obiettivi (i tuoi Mario), e digli che ogni volta che ti vedrà non rispettarli dovrà:
a. Fartelo notare
b. Fartelo pesare
c. Riscuotere.
Ogni X che lo stronzo mette sul suo foglietto, sono 5€ che tu darai ad una associazione scelta da te.
A fine anno, o avrai rispettato i tuoi obiettivi, o almeno qualcuno ne trarrà vantaggio.

#3 I tuoi Mario devono essere REALIZZABILI e MISURABILI
Se vuoi dimagrire e fare più sport non è misurabile, se vuoi dimagrire 30kg è misurabile, e andare 3 volte a settimana in piscina è misurabile.
Ma misura anche il tempo.
Deve essere credibile per te
Perdere 2-3 kg al mese è credibile, perderne 30 NO.
Se non fai sport da 10 anni, avere l’obiettivo di andare in palestra 2 ore al giorno non è credibile.
2 volte a settimana si. Inizia così, e quando sei abituata passa a 3 -4 …
In poco tempo dovrai rifare il guardaroba!

#4 Premiati, alla faccia del punto 2.
Il primo mese, quando hai perso i tuoi primi 3 kg, dovrai andare dall’amico del punto 2, dargli un bacino sulla fronte e andare a farti un regalo.
Una cosa materiale, un’esperienza, un po’ di riposo…

Unico consiglio: da ognuno di questi premi, porta via qualcosa di materiale, anche una fotografia; così quando sarai giù di morale, dovrai rimetterla davanti agli occhi e ricordare quanto sei stata brava.
Questo ti motiverà ad andare avanti e continuare a rispettare Mario, fino a quest’estate, quando tirerai fuori quel vestitino che non mettevi da tanto…

#5 Fai sport
Non so se è già tra i tuoi obiettivi, ma se la dieta lo è, lo sport ti garantisce la possibilità di concederti qualche extra.
Il rischio più grave del fare sport è l’inizio di un circolo virtuoso molto motivante.
Sport -(ormoni) – Umore positivo – pensieri positivi – Motivazione a mille – obiettivi rispettati – fine dei buoni propositi.

Le fonti, che non faccio mica la psicologa:
– http://www.genioin21giorni.it/
– Mathias Pessiglione – Institut du cerveau et de la moelle épinière di Parigi.
– http://www.psicologiaecomunicazione.it/mantenere-i-buoni-propositi-per-l-anno-nuovo_2773596.html
– http://www.aspicpsicologia.org/news/buoni-propositi.html