Un’estate al maree e e ! 3 Luglio 2017 – Posted in: Dieta, il Blog

Prova costume o meno, bikini o intero, truccata o “nature”, al mare ci si va.
Su cosa ripiegare per pranzo?
Ecco 3 idee (da fare a casa) e infilare nella borsa frigo.

#1 Frittata di pasta – rivisitata e corretta.
download

Abbandonate il grembiule della nonna e l’odore ardente di ragù alle 9.00 del mattino.
Facciamone una versione “da spiaggia”.
A persona:
70g di spaghetti integrali
Sugo di pomodoro (pomodoro – aglio/cipolla – basilico – rosmarino)
1 uovo BIO
1 cucchiaio di olio

Preparazione:
Lessare per 1/3 del tempo la pasta integrale in acqua bollente.
A parte preparare il sugo di pomodoro, cuocendo insieme aglio, cipolla, olio, passata o pelati di pomodoro e aggiungendo alla fine basilico e/o rosmarino.
Mischiare la pasta ancora (super) al dente con il sugo e 1 uovo sbattuto.
Adagiare in delle formine per muffin coperte di carta forno.
Cuocere a 180°C per 20-25 minuti.

Cosa manca a questo piatto?
L’odore di fritto della nonna e una valida, abbondante porzione di verdura.

#2 Non la solita insalata di riso!
Ogni estate quintali di cereali e legumi vengono dimenticati nelle dispense.
Tanto hanno scadenza a lunghissimo termine.
Ma sia i cereali che i legumi non possono essere ridotti a una banale zuppa invernale.
Rivediamo allora la cara, vecchia insalata di riso.
A persona:
50-60g di farro
60g di ceci lasciati in ammollo il giorno dell’escursione in barca
zucchine come se piovessero
1 manciata di semi misti
sott’aceti – pomodorini – pomodori secchi a scelta

Procedimento:

Questo lo conoscete, lessare in acqua bollente il farro.
Prenderà circa 2,5 volte il suo peso.
Attendere che si freddi e aggiungere i ceci, precedentemente lessati, le zucchine, i sott’aceti e i semi che avete scelto per la vostra insalata.
Se gradite aggiungete basilico fresco.
insalata-di-farro-seppie-tonno-zucchine

#3 Amanti del panino?

Per la spiaggia, il panino è sempre una buona soluzione.
Pratico e veloce, comodo da trovare oltre che da preparare.
Troppo spesso sbilanciato, ricco di grassi saturi, di affettati di qualità discutibile e di condimenti, ma povero in nutrienti.

Un panino bilanciato? Eccone un esempio:
A persona:
1 panino di pane integrale a lievitazione naturale (70-90g)
100-130g di petto di pollo o di tacchino
40-50g di funghi
Spinaci scottati e ben strizzati dell’acqua in eccesso g 100
1-2 cucchiaini di olio EVO

Preparazione:
Velocissima.
Grigliare il petto di pollo o cuocetelo in padella antiaderente senza aggiungere grassi.
Salate e se gradite aggiungete rosmarino.
In una padella scottate velocemente gli spinaci (senza pre-lessarli, contengono già abbastanza acqua), toglieteli e conditeli con 1 cucchiaino di olio a crudo.
Vi aiuterà ad assorbirne gli antiossidanti.
Scottate velocemente i funghi con l’olio rimasto e componete il vostro panino, tostando il pane per ridurne l’impatto glicemico.

depositphotos_68761205-stock-photo-cured-chicken-and-spinach-whole

Le solite 4 raccomandazioni:
– Mantenetevi idratati, bevendo abbondanti dosi d’acqua e facendo spuntini a base di frutta fresca.
– Mantenetevi attivi con lunghe nuotate/passeggiate.
– Non tirate acqua a chi è freddoloso 😉

-Rileggete da capo