logo

Sono una giovane (per ora) dietista di Roma, preparata e attenta ai bisogni del paziente.

Elaboro piani nutrizionali personalizzati per individui sani, con patologie e mi occupo di educazione alimentare per adulti e bambini.

Dal 2014 mi occupo del trattamento dietetico – nutrizionale in gravidanza, e dal 2017 collaboro con lo Studio Ostetrico Ginevra.

Dal 2015 mi occupo del trattamento dei Disturbi del Comportamento Alimentare in collaborazione con la Dott.ssa Barbara Fornaciai.

Da Novembre 2014 svolgo attività di libera professione presso studi di Roma, in collaborazione con medici e professionisti sanitari.

Made with love by accéntra

Ba- ba – ba- ba- banana!

Ba- ba – ba- ba- banana!

La banana è stata a lungo attaccata senza motivo per alcune sue proprietà.

Mi ripeto, se avete sentito quanto sto per dire, andate pure oltre.
NON ESISTE un singolo alimento che possa, da solo, essere responsabile di gravi cambiamenti nel nostro organismo.
Le banane non sono magre, non sono grasse, non hanno troppi zuccheri e non ne hanno troppo pochi. Tutto sta nel contesto dietetico in cui vengono inserite.
In alcuni tipi di dieta, è preferibile utilizzarne una piccola dose, non troppo spesso.
In altri tipi di dieta, non ci sono controindicazioni se ne consumiamo anche una al giorno.

Cosa fare dunque?

In linea generale e informativa, è buona abitudine variare spesso la propria alimentazione e le proprie scelte alimentari.
Ma non è tutto male ciò che è banana.
4.gif

VALORI NUTRIZIONALI:
100g di banana (che corrisponde ad una banana piccola), buccia esclusa:
76% di acqua
1,2 di proteine
0,3g di lipidi
15g di carboidrati

Una banana piccola, ha bene o male i valori nutrizionali di una mela molto grande.
Quindi, come per ogni alimento – salvo controindicazioni – lo possiamo tranquillamente inserire nella nostra alimentazione.
Quando consumarla nella giornata?
Anche qui dipende, può facilmente essere inserita nella colazione, per sfruttarne il suo potere saziante.
Può rappresentare uno spuntino valido sia prima che dopo l’attività fisica, o uno spuntino tra i pasti principali.
Quante banane si possono mangiare ogni giorno/ogni settimana?
Non esistono delle raccomandazioni di riferimento a tal proposito. Sia le linee guida che i LARN, si riferiscono a GRUPPI ALIMENTARI (cereali/legumi/prodotti della pesca) e mai a singoli alimenti.
giphy (1).gif
E’ meglio consumarne di acerbe o molto mature?
Dipende.
Le banane, come molti frutti, cambiano molto a seconda del grado di maturazione.
Le banane acerbe ad esempio hanno indice glicemico più basso, ma sono povere di antiossidanti. Viceversa, quelle più mature hanno indice glicemico più alto, ma sono più ricche di polifenoli e antiossidanti.
Cosa fare? Una via di mezzo.

Sono pesanti.
Sono sazianti, per il loro contenuto in pectina.
Si può provare a sceglierne di più piccole, per valutare se dipenda dal contenuto o meno di questo nutriente.
Il loro effetto è utile sia per la prevenzione di alcune patologie che per la prevenzione della costipazione.

giphyhttp://nut.entecra.it/646/tabelle_di_composizione_degli_alimenti.html

No Comments

Post a Comment