logo

Sono una giovane (per ora) dietista di Roma, preparata e attenta ai bisogni del paziente.

Elaboro piani nutrizionali personalizzati per individui sani, con patologie e mi occupo di educazione alimentare per adulti e bambini.

Dal 2014 mi occupo del trattamento dietetico – nutrizionale in gravidanza, e dal 2017 collaboro con lo Studio Ostetrico Ginevra.

Dal 2015 mi occupo del trattamento dei Disturbi del Comportamento Alimentare in collaborazione con la Dott.ssa Barbara Fornaciai.

Da Novembre 2014 svolgo attività di libera professione presso studi di Roma, in collaborazione con medici e professionisti sanitari.

Made with love by accéntra

Allergie / Intolleranze

Allergie / Intolleranze

Introduzione

Nel grande gruppo delle reazioni avverse agli alimenti, troviamo le allergie e le intolleranze alimentari.
Troppo spesso sovrapposte o scambiate l’una per l’altra, queste due vanno ben distinte e separate.

Sono entrambe reazioni avverse, ovvero reazioni che avvengono a seguito del consumo di questo o quell’alimento – meglio, nutriente.
Quale tipo di reazione? Ce ne sono molteplici: fastidi, gonfiori o dolori addominali, sensazione di nausea, vomito, mal di testa…

Sia le allergie che le intolleranze sono reazioni avverse agli alimenti  non tossiche.
Distinguiamo ulteriormente tra quelle che, come le allergie, interessano il sistema immunitario (immunomediate), e quelle che, come le intolleranze, non lo interessano (non immunomediate).

L’allergia è una reazione avversa immunomediata per cui, quando ingeriamo una determinata sostanza, il nostro sistema immunitario, non riconoscendola, la attacca come nemico.
Il nostro sistema immunitario è razzista.


La vittima di questo razzismo, si chiama Allergene ed è quasi sempre di natura proteica (vedi caseine, sieroproteine del latte, glutine…).
Nelle etichette alimentari e nei menù dei ristoranti trovate evidenziati anche quegli alimenti o gruppi alimentari che più frequentemente provocano allergie.
Sedano, senape, soia, sesamo, pesce e crostacei, frutta secca, devono essere segnalate perché le allergie non sono dose- dipendenti.
Con una traccia dell’alimento a cui si è allergici si può andare incontro a reazione allergica, così come con una buona portata a base di esso.

Come si scopre un’allergia?
I metodi validati scientificamente per la ricerca delle allergie sono:
Prick test e dosaggio sierico delle IgE

Le intolleranze invece, hanno a che fare con la dose della sostanza ingerita, sono cioè dose-dipendenti.
Superata una certa quantità, infatti la sostanza non viene più “tollerata” e dà origine alle reazioni di cui sopra.
Questa peculiarità, apre una parentesi piuttosto spiacevole, poiché ognuno, a parità di intolleranza, sopporta una dose diversa del nutriente incriminato.

Come si scopre un’intolleranza?
Il breath test per l’intolleranza al lattosio è l’unico test validato per le intolleranze.
E tutte le altre?
La discussione in ambito scientifico è ancora aperta, tra chi dice che non esistano in assoluto e chi, non avendo a disposizione altre fonti, rimanda agli unici modi per individuarle ed eventualmente agire.
1 – registrare in modo preciso se e dopo aver consumato quali alimenti ci siano sintomi riconducibili a un’intolleranza.
(qui trovi un diario scaricabile che puoi compilare)

Registrare cosa si sia mangiato, bevuto, quali siano i sintomi e dopo quanto tempo si siano manifestati, se si è andati di corpo dopo il pasto e dopo quanto tempo, se i sintomi siano migliorati o meno dopo l’evacuazione.

Una volta ho fatto un test da cui sono risultata intollerante/allergico a…
Tana per te.
Esistono decine di test, non validati scientificamente, che spopolano per la loro dubbia credibilità.
La FnomCeo ha stilato un elenco in cui sfata quasi tutti questi test, per via dei risultati non supportati da evidenza scientifica. Cioè? Cioè ci prendono poco.
Tra questi:
Test kinesiologico applicato, VEGA test, EAV test per via di macchinari non standardizzati, prelievi da IgG e non da igE…

#citalefonti
https://portale.fnomceo.it/wp-content/uploads/2018/01/Dossier_.pdf

No Comments

Post a Comment